Non ricordo bene quel risveglio, ma mi sentivo massacrato nel corpo e nello spirito! Mi sembrava di vivere un viaggio che mi avrebbe portato dritto all’inferno! Sono stato abituato a vergognarmi delle malattie, come se fossero il segno di una colpa, oltre che di una debolezza strutturale. Praticamente le malattie le reputo come le corna: vanno tenute segrete! Mi ritrovai in pochissimo tempo circondato da camici verdi, pronti a intervenire chirurgicamente … io chiedevo, imploravo, mi ribellavo… poi mi sedarono! Al risveglio tentai di diventare il primo medico di me stesso, ascoltandomi, ripensando, prendendomi cura di me stesso… con attenzione e amore! Spesso pensavo perché proprio a me? Era l’interrogativo che mi assillava costantemente….. lo sentivo risuonare sordo nel vuoto della mia paura! Da li a poco la mia vita cambiò, stavo rinascendo! Grazie grazie grazie

Visualizza altre fotografie

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni